in «Il Settimanale», Milano, 10 marzo