in «La Stampa», Torino, 8 gennaio