in «Il Mattino», Napoli, 27 febbraio