in «La Gazzetta del Popolo», Torino, 1O gennaio